Si comunica alle componenti in indirizzo che in data23 ottobre 2019 alle ore 9.30 verrà effettuata la prova di evacuazione di cui al D.M. 10/03/1998 e D.lgs 81/08. La prova interesserà tutte le scuole dell’Istituto Comprensivo e tutto il personale.

A tal fine si riportano in sintesi le principali indicazioni per la corretta gestione delle situazioni di emergenza che comportino il completo abbandono dell’edificio scolastico:

  1. Il segnale per l’evacuazione è costituito dal suono prolungato dell’allarme per una situazione di emergenza dovuta ad un terremoto e da un suono più breve ma ripetuto per un altro tipo d’emergenza (antincendio, allarme bomba,crollo,…);
  2. Quando l’insegnante comunica di abbandonare l’aula tutti i presenti escono in modo ordinato e senza creare confusione, seguendo i percorsi di esodo rappresentati nelle planimetrie di evacuazione e indicati dalla segnaletica d’emergenza;
  3. Ciascun insegnante porta con sé solo il foglio con l’elenco degli alunni ( o il registro di classe ) e il modulo di evacuazione che si trovano in una busta trasparente posta in prossimità della porta dell’aula;
  4. Raggiunto il punto di raccolta previsto (rappresentato nella planimetria di esodo presente in ogni classe o nei corridoi) verrà chiamato l’appello nominale da parte di ciascun insegnante e compilato il modulo;
  5. Una volta compilato il modulo verrà consegnato al Responsabile di Plesso che si premurerà dopo averli raccolti tutti di trasmetterli al RSPP con una breve relazione;
  6. Cessata la condizione di emergenza (al termine della prova di evacuazione) verranno riprese le normali attività didattiche. Per la corretta gestione delle eventuali condizioni di emergenza, compresa l’esecuzione della prova di evacuazione, in ciascuna classe dovrà essere individuato un alunno apri fila ed un alunno chiudi fila ed eventuali sostituti e dovranno essere informati gli alunni delle modalità di comportamento da tenere durante l’emergenza tramite la lettura dell’ “informativa piano d’emergenza”.